morta madre no vax cropLei infermiera, in prima linea contro il Covid. La mamma negazionista e no-vax. Una storia, quella di Amy Crosby, 34enne di Middlesbrough (Regno Unito), senza lieto fine: sua madre Geraldine, 57 anni, è morta a causa del virus proprio nell'ospedale dove lavora la protagonista di questa vicenda. A raccontare l'accaduto è la stessa infermiera inglese, che su Twitter ha pubblicato una lunga lettera nella speranza che «che condividendo la sua storia e il nostro dolore, anche solo una persona con queste ridicole e pericolose convinzioni ci possa ripensare».   Parlando di sua madre Geraldine, una 57enne senza patologie pregresse, Amy racconta: «Abbiamo avuto una relazione tesa negli ultimi 18 mesi e in parte ciò è dovuto alla sua convinzione che il Covid-19 non fosse reale e che i vaccini fossero pericolosi. Oggi in ospedale è morta per complicazioni causate dal Covid, ha trascorso l'ultimo mese della sua vita senza famiglia intorno e i suoi ultimi ricordi sono stati di puro terrore per essere stata intubata e non sapere se si sarebbe svegliata. Come infermiera che ha lavorato al lancio del vaccino contro il covid nello stesso ospedale in cui è morta oggi, non posso dirvi quanto sia dolorosa questa perdita prevenibile per la nostra famiglia».

Amy Crosby ha deciso di raccontare la sua storia nella speranza di sensibilizzare i no-vax: «Se può venirne qualcosa di buono, è che si spera che condividendo la sua storia e il nostro dolore, anche solo una persona con queste ridicole e pericolose convinzioni ci possa ripensare. Sarò eternamente grata allo staff del James Cook Hospital che ha lottato disperatamente per salvarla. Siete tutti eroi». L'ultimo pensiero dell'infermiera inglese è per sua madre: «Buonanotte mamma, ti amo e ricorderò i tempi più felici, spero che tu sia in pace ora».

Articolo da IlMessaggero.it

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna