Massimo Adriatici legaÈ stato arrestato Massimo Adriatici, l’assessore alla Sicurezza della Lega di Voghera, comune in provincia di Pavia, accusato di aver sparato mortalmente a un 39enne di nazionalità marocchina nel corso di una lite. Il fatto è accaduto intorno alle 22 di ieri, davanti a un bar che si affaccia su piazza Meardi.  I carabinieri di Pavia stanno procedendo con le indagini per chiarire la dinamica della vicenda. Adriatici, ora indagato per eccesso di legittima difesa, assessore alla Sicurezza nella Giunta di centrodestra guidata dalla sindaca Paola Garlaschelli, ha detto agli inquirenti che il colpo è partito involontariamente.  Adriatici – docente di diritto penale e procedura penale presso Scuola allievi agenti Polizia di Stato Alessandria ed ex docente dell’Università del Piemonte Orientale – deteneva regolarmente la pistola con cui ha sparato. Originario di Voghera, è assessore alla Sicurezza dello stesso Comune da ottobre del 2020. Eletto nelle file della Lega, è titolare di uno studio di avvocatura molto noto, ed è salito all’onore delle cronache locali per iniziative contro la cosiddetta “malamovida” come l’abuso di sostanze alcoliche nelle ore serali.

“Altro che far west a Voghera – ha commentato con un video su Facebook il leader della Lega Matteo Salvini –, si fa strada l’ipotesi della legittima difesa. Parliamo di un docente di diritto penale, funzionario di polizia, avvocato penalista noto e stimato in questa bella città in provincia di Pavia vittima di un’aggressione che ha risposto, accidentalmente è partito un colpo che purtroppo ha ucciso un cittadino straniero”.

L’uomo, dice Salvini riferendosi alla vittima, “secondo quanto trapela è già noto purtroppo in città e le forze dell’ordine per violenze e aggressioni e addirittura atti osceni in luogo pubblico”. “Ho sentito che da sinistra e dal Pd ci chiedono prese di distanza – ha detto Salvini – ma prima di condannare una persona per bene che si è vista aggredita e che avrebbe reagito aspettiamo la ricostruzione dei fatti. Non ci sono cittadini che con il legittimo possesso delle armi vanno in giro a sparare. A fronte di una aggressione, come extrema ratio, ovviamente la difesa è sempre legittima”.

 “Quello che è accaduto a Voghera è inquietante e desta sgomento e rabbia. E’ inaccettabile – afferma la deputata del Movimento 5 Stelle Valentina Barzotti – che un uomo disarmato possa perdere la vita per un colpo d’arma da fuoco partito in pubblica piazza, come se fossimo nel far West. Saranno le autorità adesso a ricostruire la dinamica e le eventuali responsabilità dell’assessore comunale, dalla cui pistola sarebbe partito il colpo. Posso solo esprimere, al momento, le mie condoglianze alla famiglia della vittima”.

articolo di LaNotiziaGiornale.it

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna